Il Viaggio

Filosofia del viaggio di Michel Onfray

Un libro che sembra scritto da uno degli ospiti che sono passati dall'EREMO GIOIOSO.

Un libro che si interroga dando anche risposte: cosa è il viaggio? esiste ancora il viaggio nell'epoca del low cost? Può definirsi tale il muoversi per approdare a luoghi somiglianti perfettamente a quelli che ci siamo lasciati alle spalle? Ebbene, la risposta è sì. Il viaggio esiste ancora per chi è in grado di sottrarsi alle sirene delle riviste patinate, per chi è in grado di viverlo con l'anima, per chi, libero da pregiudizi e infondate gerarchie culturali, è capace di immergersi ed assaporare con tutti i sensi la terra nella quale il suo viaggiare lo ha portato. Specialmente se, come scrive l'autore, Michel Onfray, si è avuto cura di attraversare campagne e piccoli borghi:


…..In modo quanto mai evidente, tutte le grandi città del pianeta si somigliano in modo impressionante. Ma la realtà del pianeta non si riduce solo ad esse. Pensare il mondo senza la popolazione rurale e senza i paesaggi, è questa la visione e l'ossessione dei metropolitani. Perché il paesaggio dura, persiste, sebbene sia messo a repentaglio dagli uomini. Ed il diverso vi risiede, nelle campagne, visibile e riconoscibile nelle epifanie naturali, lontano dagli artifici della cultura...

- - - http://bedandbreakfastpontremoli.it/ 2016-03-27 always 1.0