Appuntamenti degni di attenzione:

Per gli amanti della mtb l'appuntamento da non perdere è fissato per domenica 23 luglio in località Previdè, piccolo e caratteristico borgo in pietra della Valdantena a soli 7 km da Pontremoli. Organizza l'escursione cicloturistica il B&B Eremo Gioioso in collaborazione con l'ASD Goodbike Pontremoli e Valli di Zeri. Il ritrovo è fissato per le ore 8 presso l' agriturismo. L'escursione toccherà alcuni tratti della via Francigena oltre ad altri suggestivi sentieri della Valdantena. Il borgo di Previdè infatti si trova circa a metà di una delle più belle e suggestive tappe della Via Francigena (Passo della Cisa/Pontremoli). Alla fine del l'escursione Marzia e Marco dell'Eremo Gioioso saranno lieti di offrire un piccolo rinfresco a tutti i partecipanti dove si potrà continuare a stare in compagnia e continuare a parlare di mountain bike e di cicloturismo in Lunigiana. Vi aspettiamo numerosi


Dormire a Pontremoli: B&B EREMO GIOIOSO

HELLOGREEN ci racconta: Vedi articolo: http://www.hellogreen.it/eremo-gioioso-turismo-sos...

Dormire a Pontremoli  ? Saranno in molti ad apprezzarne i vantaggi? Mah? Ci interrogavamo. 

Ma già, nel nostro intimo, eravamo consapevoli di aver fatto una scelta oculata.

Dormire a Pontremoli offre infatti un vantaggio logistico non banale: grazie al collegamento autostradale in poche decine di minuti consente di spaziare in territori con caratteristiche apprezzate e totalmente differenti l'uno dall'altro.

Dalle 5 terre alla Versilia e a Parma.


E poi la Lunigiana

La cultura di Pontremoli e dintorni.

Luoghi frequentati da Dante e Cavalcanti, solo per citarne due.

La sua natura selvaggia: i prati di Logarghena, il Piscio di Pracchiola, gli stretti di Giaredo, etc.

Il cibo: una cucina fatta di materie prime di eccellenza arricchite da culture diverse, toscana, ligure ed emiliana, come avviene sempre nelle terre di confine. 

Oggi possiamo affermarlo con convinzione: impegnare le nostre esistenze creando un   Bed and Breakfast a Pontremoli   è stata una scelta di vita appagante.

In poco tempo si sono dissolte le paure che, talvolta, si erano impadronite di noi nei 5 lunghi anni impiegati nella ristrutturazione dell’edificio che oggi ospita il nostro B&B a Pontremoli: l'EREMO GIOIOSO.

Un luogo, in grado di fornire, quiete, relax, ambiente, cibo sano e cortesia a coloro che lo scelgono decidendo di dormire a Pontremoli.

Il nome: EREMO GIOIOSO

Iniziamo dal nome: perché B&B EREMO GIOIOSO? 

Esso ci è parso ben rappresentare ciò che intendevamo offrire a quanti avessero deciso di fermarsi una o più notti a  dormire a Pontremoli.

La quiete rilassante di un luogo immerso in una natura ricca e incontaminata coniugato con il piacere di un ambiente salubre, realizzato secondo i principi della bio edilizia.

E, durante la permanenza, cibo e vini selezionati all’interno delle eccellenze del territorio, a Km 0.

Il luogo: Previdè in Valdantena

Il BED and BREAKFAST EREMO GIOIOSO, non è nel centro cittadino di  Pontremoli bensì  in uno dei suoi numerosi borghi.

Fra questi forse il più bello:  Previdè.

In un lembo di Toscana, la Lunigiana, che, emarginato per carenze infrastrutturali, nel periodo in cui in Italia fiorivano le industrie manifatturiere, a causa di tale, al tempo penalizzante, situazione, ha mantenuto intatte la propria cultura ed il proprio ambiente naturale.

Il luogo in cui si trova il nostro B&B, è affacciato direttamente sulla      Via Francigena   .

In un piccolo borgo in pietra il cui toponimo, Previdè, (prae videns = vedenti prima) deriva dal fatto di essere sorto in epoca medioevale a corollario di una torre di avvistamento.

Uno degli elementi facente parte di un articolato sistema difensivo, che aveva nel     Castello di Pontremoli   , denominato il Piagnaro, la sua struttura più importante. 

Essa doveva consentire la tempestiva adozione di adeguate contromisure in presenza di eserciti transitanti dai Passi della Cisa o del Cirone.

L'edificio

L’edificio in cui  è stato realizzato il Bed and Breakfast EREMO GIOIOSO, è probabilmente il più antico del borgo.

Realizzato poco prima dell’’anno 1000, sembrerebbe essere stato inizialmente adibito ad alloggio e ristoro della truppa nel suo piano superiore ed a carcere in quello sottostante.

Considerata la sua collocazione, sul percorso ufficiale della Via Francigena, al centro della tappa che, con partenza dal Passo della Cisa, conduce a a Pontremoli, non ci sarebbe da meravigliarsi se, per una breve pausa ritemprante, avesse ospitato l’Arcivescovo di Canterbury, Sigerico.

Questo nel 990,  quando passò da qui, di ritorno dal viaggio che lo aveva portato a Roma per incontrare il papa Giovanni XV e ritirare, dallo stesso, l’ambito Pallio.

Infatti qualora anche avesse deciso di dormire a Pontremoli, (In una taverna. Allora, come noto, infatti non esistevano   b&b a Pontremoli   e neppure altrove) difficilmente sarebbe potuto arrivare fino a Berceto, senza una sosta intermedia.

Il genius loci che ha fortemente improntato la realizzazione del B&B EREMO GIOIOSO, sembrerebbe, a posteriori, confermare questa ipotesi.

Esso è infatti un luogo orientato, come del resto molti dei B&B a Pontremoli, a fornire un’accoglienza all’insegna del buon vivere a quanti, con le più diverse motivazioni, arrivano sul nostro territorio.

Godere del senso di libertà che spontaneamente si affaccia nell'animo di chi si trova immerso in un suggestivo contesto naturale.

Visitare uno dei luoghi in cui, in tempi diversi, è passata tanta parte dei protagonisti della storia del Paese.

Godere della genuità dei prodotti generosamente offerti da questa terra. Ingredienti fondamentali nel successo di molti dei ristoranti lunigianesi.

Infine, come sempre più spesso avviene, per percorrere la Via Francigena in una delle sue tappe più belle.

Quella che, partendo dal Passo della Cisa conduce a Pontremoli.

Previdè infatti, come detto precedentemente, si trova esattamente, al centro di questa impegnativa tappa del percorso Romeo.

Unico punto, all'interno di questa tappa, attrezzato per fornire la possibilità di una sosta ristoratrice.

Infatti, malgrado che sul percorso di questa tappa di Via Francigena insistano diversi altri borghi ( Cavezzana D'Antena, Groppoli, Groppodalosio, Casalina, Toplecca e Arzengio), purtroppo in nessuno di essi, fino ad oggi, è riuscita a sopravvivere una qualsiasi attività commerciale o ricettiva. E anche per una sosta chi si trova a percorrerla può solo scegliere di  fermarsi all'Eremo Gioioso oppure, se ben allenato, arrivare a dormire a Pontremoli.

La carenza di servizi lungo questa tappa di Via Francigena (dal Passo della Cisa a Pontremoli), è peraltro ampiamente compensata dall’affascinante contesto naturale del quale potrà godere il pellegrino percorrendola.

Proveniendo dalla Cisa ed imboccato il sentiero che conduce al passo del Righetto, sul suo percorso si alterneranno boschi di faggi e di castagni, prati fioriti, campi ordinatamente lavorati,

il tutto punteggiato da quei piccoli ma affascinanti borghi in pietra sopra menzionati.

In prossimità di Groppodalosio poi, in qualsiasi stagione, potrà attraversare le limpide acque del fiume Magra poggiando i suoi piedi sulla robusta struttura di quello strafotografato ponte medioevale che, ripreso in molte delle pubblicazioni riguardanti la Via Francigena, ne è divenuto il simbolo,

in questa tappa, allo stesso modo, non mancherà di emozionarsi quando, oltrepassato il borgo di Toplecca e raggiunto il Passo della Crocetta il suo sguardo potrà spaziare sull’intera vallata sottostante, consentendogli di dominare dall’alto la bella cittadina di   Pontremoli.

E, proverà un’ulteriore gioia, nel presumere giustamente che, fermandosi a dormire a Pontremoli, il giorno successivo, fresco e riposato, potrà godere dei molti tesori architettonici che ancora testimoniano quanto questa città abbia avuto un ruolo rilevante nella storia del nostro Paese, per poi affrontare la tappa successiva di Via Francigena.

Quella che partendo da Pontremoli, che lascerà salutando il complesso dell'   Annunziata, lo condurrà fino all'Abbazia di San Caprasio ad Aulla: Un'altra tappa da gustare e lungo la quale potrà apprezzare la antica    Pieve di Sorano  , il borgo di Ponticello e quello murato di Filetto.  

E comunque sia che, per la propria sosta, abbia scelto di pernottare presso il convento dei cappuccini, presso la foresteria del Castello del Piagnaro, presso un Hotel o presso uno dei tanti  B&B a Pontremoli, ci auguriamo che possa portare con se un piacevole ricordo.

- - - http://bedandbreakfastpontremoli.it/ 2016-03-27 always 1.0